SOMAFIDSOMAFID

SOMAFID (SOIL MAPPER Fire Detection) is the new system developed by MEEO to detect active fires in a MODIS and MSG-2 SEVIRI scene.

The SOMAFID algorithm improves the MODIS Fire Detection (MOFID) algorithm, developed by the MODIS Science Team as a Level 2 product (MOD14).

The following improvements have been introduced:

  1. Reduction of the number of false alarms due to clouds and water bodies by means of SOIL MAPPER classification-based masking.
  2. Definition of 3 different background conditions of active fires:
    • High biomass vegetation (for example, forests)
    • Low biomass vegetation (for example, low humidity biomass like tree bark)
    • No-vegetation (for example, bare soil and buildings)
  1. Fire pixel recognition of 3 distinct fire stages, characterized by different fire intensity, temperature, combustion efficiency and emission ratios:
    • flaming fire
    • smoldering fire
    • mixed stage

The SOMAFID system identifies active fires and generates nine different output classes, three for each background type.

SOMAFID (SOIL MAPPER Fire Detection) è un sistema innovativo in grado di rilevare la presenza di incendi attivi da immagini MODIS e MSG-2 SEVIRI.

Il metodo di elaborazione proposto si prefigge l’obiettivo di migliorare le prestazioni ottenute dall’algoritmo MODIS Fire Detection (MOFID) sviluppato dal MODIS Science Team e rilasciato come prodotto LEVEL 2 di MODIS (MOD14).

Rispetto a MOFID, SOMAFID presenta i seguenti vantaggi:

  1. Diminuzione dei falsi allarmi, grazie ad una migliore mascheratura di corpi idrici, nevosi e nuvolosi con il classificatore SOIL MAPPER.
  2. Classificazione del suolo in base a 3 tipologie di substrato in cui è presente l’incendio:
    • vegetazione ad alta biomassa (ad esempio, foreste)
    • vegetazione a bassa biomassa (ad esempio, materiale organico a
    • bassa umidita’, quali cortecce di alberi)
    • assenza di vegetazione (ad esempio, suolo nudo, abitazioni ed edifici
    • in generale)
  1. Suddivisione degli incendi sulla base del loro stadio di combustione:
    • fuoco attivo (flaming fire)
    • combustione senza fiamma (smoldering fire)
    • zona di compresenza dei due stadi precedenti (mixed stage)

Il sistema consente quindi di individuare gli incendi presenti e di classificarli secondo 9 tipologie di pixel di fuoco.